Chiamaci subito al numero +39 0833575193

La ripresa parte da Francia e Germania, l’ Italia seguirà

Da in Articoli con 0 Comments

Oltre 1000 tra 450 delegati, e più di 500 partecipanti provenienti da tutt’Italia ed Europa, tra players di mercato ed operatori del settore creditizio, assicurativo e dell’ ICT si sono dati appuntamenti in questi giorni al Palazzo dei Congressi di Taormina per eleggere i propri dirigenti e tracciare le nuove idee per sconfiggere la crisi, e delineare il futuro della Fiaip – Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionisti.
Molte le associazioni di categoria del settore immobiliare che hanno portato un saluto all’Assemblea Congressuale della Fiaip. Tra queste Confedilizia e i partner internazionali di Fiaip tra cui Nar (National Association of Realtors) e Cei ( Confederation Europeenne de l’Immobilier). Sebbene si intraveda all’orizzonte per gli operatori una certa fiducia, è chiaro ormai come in piena crisi il settore immobiliare, che in Italia rappresenta oltre il 17% del Pil nazionale, necessiti da subito interventi immediati per gli operatori nazionali e per rianimare il mercato
“Sono ottimista e penso che il mercato immobiliare sia pronto a ripartire nel 2010″. Lo ha affermato Manuel Negrao, Presidente della Confederation europeenne de l’immobilier (Cei) che riunisce le più importanti associazioni degli agenti immobiliari, a margine del Congresso nazionale della Fiaip in corso a Taormina.
“Il business – ha proseguito Negrao – comincerà a dare segni di risveglio in Germania, Francia e Portogallo, ma qualcosa si muoverà anche nel Regno Unito”. Per quel che riguarda l’Italia, “se gli altri Paesi crescono, anche l’Italia seguirà”. I segni di miglioramento sono presenti sia dal punto di vista dei consumatori sia da quello degli istituti di credito.
“La gente ha maggiore fiducia nella situazione economica – spiega Negrao – e anche le banche stanno tornando a finanziare le famiglie”. Il mercato immobiliare, in ogni caso, non tornera’ ai livelli pre-crisi del 2007: “Abbiamo avuto tempi d’oro – prosegue il presidente della Confederation Europeenne de l’Immobilier – ma i tempi d’oro non durano per sempre e credo che non torneranno piu'”. Oggi “abbiamo un mercato più maturo e questa é una buona notizia perché avremo una situazione più armonizzata e con prezzi giusti”.
Anche gli agenti immobiliari devono attrezzarsi per gestire il nuovo contesto economico: “Dobbiamo prepararci alla ripresa”, ha detto Negrao agli agenti della Fiaip. In questo senso un ruolo fondamentale sarà dato dalla creazione di uno standard europeo per i servizi degli agenti immobiliari: “I benefici di una normativa europea riguardano una migliorata competività all’interno del mercato europeo e questo ci consentirà di migliorare l’efficienza del settore”.
Fonte : Ufficio Stampa
FIAIP
http://www.studioimmobiliarespano.it

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *