www.studioimmobiliarespano.it
www.sispropertyandtourism.co.uk

12 giorni in giro per il Salento partendo da Santa Maria al Bagno

Il Salento in 12 giorni questo è il senso dell’articolo, vale la pena fermarsi 5 minuti e leggere questo post una sorta di diario di bordo stilato da Marco Rusin nostro amico e cliente da Padova che ha voluto descrivere e raccontare i 12 posti da visitare se si è in vacanza in Salento.

Non è una una lista redatta  in ordine d’importanza o di gradimento ma solo in ordine di visita, e questo vuole essere un mero suggerimento per chi vorrà passare le proprie vacanze in questa terra bellissima del Sud Italia senza perder tempo e con delle utili note accanto.

1) TORRE LAPILLO, Lido Sabbioso BAHIA DEL SOL STELLA MARIS
2) PORTO CESAREO, Lido Sabbioso LA CONCHIGLIA AZZURRA
3) GALLIPOLI BAIA VERDE, Lido Sabbioso LIDO BAIA VERDE
4) OTRANTO, Lido Sabbioso SPIAGGIA CENTRALE (Bella da vedere anche la città)
5) GALLIPOLI PUNTA DELLA SUINA, Scogliera bassa LIDO PUNTA DELLA SUINA
6) SANT’ISIDORO, NARDO’, Lido Sabbioso LIDO OASI (molto bella,  richiesta la prenotazione)
7) SANTA MARIA AL BAGNO, NARDO’ Lido Sabbioso e Scogliera LIDO BAGNO MARIA (richiesta prenotazione)
8) SANTA CATERINA DI NARDO’ Scogliera (Bellissima –  Acqua molto fredda)
9) PESCOLUSE, Lido Sabbioso LIDO 5 VELE (Bellissimo), LE MALDIVE DEL SALENTO (Inflazionato)
10)  SANTA MARIA DI LEUCA, Scogliera (Da vedere mezza giornata)
11) CITTA’ DI GALLIPOLI, Lidi Sabbiosi (Bellissima – Occhio ai prezzi – Consigliata spiaggetta in citta’)
12) ALBEROBELLO, Bari (I Trulli bellissimi)

Quindi se avete l’idea di di venire in Puglia ed in particolare in Salento, vi raccomandiamo una permanenza minima di 15 giorni in hotels, bed and breakfasts o case vacanza, in modo da riuscire a visitare la maggior parte delle località presenti nella zona senza stress e magari riuscendo anche ad uscire di sera facendo delle puntatine alle tante sagre in giro per i centri storici dei paesini circostanti oppure a partecipare agli eventi più rinomati.

Articolo di Rosa Spano sulle note di Marco Rusin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *